Computer Bild Italia: un successo annunciato!
Milano, Febbraio 2005 - Ad un mese dal lancio in edicola i dati di vendita del primo numero premiano Computer Bild Italia.
La nuova pubblicazione di Edizioni Master, nata da una partnership con il colosso dell'editoria tedesca Axel Springer, ha fatto registrare l'esaurito tecnico nelle due versioni proposte al pubblico, di cui una corredata da cd rom, su una tiratura complessiva di 160.000 copie.
A conferma di ciò sono anche le prime proiezioni sul numero 2 di Computer Bild Italia, il primo alla naturale cadenza quattordicinale, che fanno prevedere, a parità di tiratura, un analogo ed estremamente positivo risultato di vendita.
Un successo, quindi, che conferma il ruolo di leader che la casa editrice ha conquistato nel campo delle pubblicazioni Information Technology.
Soddisfazione anche da parte del gruppo Axel Springer che, oltre a complimentarsi per le ottime performance di vendita della versione italiana, ha sottolineato a più riprese la qualità dell'edizione italiana rispetto a quelle prodotte in tutta Europa.
I successi di Computer Bild Italia mostrano sempre più la capacità della casa editrice, guidata dall'editore Massimo Sesti, di raccogliere e vincere le sfide ambiziose che il mercato pone e confermano Edizioni Master Spa come una realtà non solo italiana ma europea.
Tale obiettivo è perseguito anche mediante investimenti in comunicazione di significativa rilevanza: sui primi numeri, anche grazie ai positivi risultati conseguiti, lo stanziamento di spesa è stato incrementato ad oltre 1,5 mio/¤, in particolare attribuito alla televisione (Mediaset, Rai, La7), oltre che stampa, internet e punto vendita.
Innegabile quindi il vantaggio conseguito dagli inserzionisti pubblicitari che già hanno accolto con estremo favore l'entrata in scena di una rivista che unisce i grandi numeri all'autorevolezza dei contenuti e all'ampiezza dei temi trattati: tecnologia a 360°, dall'hardware ai telefonini, dai lettori mp3 ai sistemi audio, dai televisori lcd a quelli al plasma.
Dicono di noi